GTA-Expert Forum: ISIS e le loro atrocità - GTA-Expert Forum

Salta al contenuto

  • (13 Pagine)
  • +
  • 1
  • 2
  • 3
  • Ultimo »
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

ISIS e le loro atrocità

#1 L'utente è offline   pierduck 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 4104
  • Iscritto il: 18/08/13
  • ID PSN:pierduck
  • ID Social Club:pierduck
  • Provenienza:Lecco
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 21 agosto 2014 - 08:21

Per chi non ne fosse a conoscenza, ISIS (o stato islamico dell'Iraq), sono un gruppo "stato" non riconosciuto e Jihadisti, estremisti che seguono le ideologie di Al-Qaeda, ma in modo più duro e cruento di quest'ultimo gruppo, che ha ufficialmente disconosciuto ogni tipo di legame con ISIS (o ISIL come di recente nominazione da parte del governo americano).
È notizia ultima la diffusione di un video che ritrae la decapitazione da parte dell'ISIS di un reporter americano (hanno in ostaggio anche due reporter italiane). Gli Stati Uniti hanno tentato un blitz per liberare il reporter, blitz ovviamente fallito con conseguente decapitazione. Inoltre hanno dichiarato che il boia abbia un accento inglese, tanto da conoscere il suo nome reale: John.
Quel che mi domando è: siamo davvero, in tutta la nostra umanità, così impossibilitati nell'evitare certi estremismi? Sicuramente i media ci riportano le notizie con fare catastrofico e distruttivo, loro sono il nemico, ma è possibile che esistano ancora gruppi estremisti che mezzo mondo non riesce a fermare?

Messaggio modificato da pierduck il 21 agosto 2014 - 08:24

Immagine Postata

Immagine Postata
0

#2 L'utente è offline   messinista 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 332
  • Iscritto il: 07/06/14
  • ID PSN:messinista
  • ID Social Club:messinista
  • Provenienza:Un messinese a Lecco
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 10:10

Questo gruppo, più che un gruppo pare che sia un vero e proprio esercito.
Io so solo che da quando, dopo 11 settembre, gli USA hanno dichiarato guerra ai terroristi, nazioni che prima non erano in mano ai terroristi islamici, sono cadute in loro mano.
Iraq, c'era il sanguinario saddam, ma la sua dittatura teneva a freno gli estremisti
Libia, stessa cosa.
L'Egitto, la Tunisia e il Marocco erano i paesi mediorientali più "occidentali" e i loro governi sono stati rovesciati e sono nel caos.
l'Egitto poi ha avuto rivoluzione e controrivoluzione.
Insomma un fallimento.
Mi viene di pensare che agli usa grandi produttori di armi, convenga una situazione di guerra perenne.

Se a questo aggiungiamo ciò che succede in Palestina e in siria, si capisce che non solo siamo seduti su una polveriera, ma sotto c'è una bomba atomica, non certo un barilotto di dinamite.
La situazione è veramente molto molto critica

Messaggio modificato da messinista il 21 agosto 2014 - 10:11

Erano i dog soldiers ("soldati-cane"), delle tribù Sioux e Cheyenne. Andavano in guerra con un palo, che piantavano sul luogo e a cui si legavano con una lunga fascia e vi restavano fino alla morte o alla vittoria
0

#3 L'utente è offline   dark vdl 

  • Sicario
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 3338
  • Iscritto il: 20/01/06

Inviato il 21 agosto 2014 - 10:36

Visualizza Messaggimessinista, il 21 agosto 2014 - 11:10 ha detto:

Mi viene di pensare che agli usa grandi produttori di armi, convenga una situazione di guerra perenne.


Se non sbaglio gli USA dalla loro nascita NON sono stati in guerra solo per 4-5 anni, fai un po' tu :asd:

Comunque bisogna cercare di capire il motivo per il quale si comportano così, nessuno nasce serial killer o terrorista. Bisognerebbe intervenire sulla causa che porta persone a rapire o farsi saltare in aria, non basta andare la ad imporre la propria democrazia occidentale (democrazia? risata fragorosa).
E il discorso che fece qualche giorno fa Di Battista è giusto e riguarda proprio questo concetto.
Posted Image
0

#4 L'utente è offline   messinista 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 332
  • Iscritto il: 07/06/14
  • ID PSN:messinista
  • ID Social Club:messinista
  • Provenienza:Un messinese a Lecco
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 10:40

Un pò lo stesso discorso lo fece il papa. Anche se non ha parlato di trattare con questi.
ha pure fatto un esplicito riferimento agli usa e al ruolo ormai inesistente dell'Onu

http://www.ilfattoqu...rdando/1093583/

Messaggio modificato da messinista il 21 agosto 2014 - 10:45

Erano i dog soldiers ("soldati-cane"), delle tribù Sioux e Cheyenne. Andavano in guerra con un palo, che piantavano sul luogo e a cui si legavano con una lunga fascia e vi restavano fino alla morte o alla vittoria
0

#5 L'utente è offline   Enib 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 6441
  • Iscritto il: 13/07/06
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 11:10

Visualizza Messaggidark vdl, il 21 agosto 2014 - 11:36 ha detto:

Comunque bisogna cercare di capire il motivo per il quale si comportano così, nessuno nasce serial killer o terrorista. Bisognerebbe intervenire sulla causa che porta persone a rapire o farsi saltare in aria

Religioni e tradizioni idiote che portano semplicemente all'inciviltà.
Finirà il medioevo anche per loro prima o poi.
0

#6 L'utente è offline   dark vdl 

  • Sicario
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 3338
  • Iscritto il: 20/01/06

Inviato il 21 agosto 2014 - 11:22

Visualizza MessaggiEnib, il 21 agosto 2014 - 12:10 ha detto:

Religioni e tradizioni idiote che portano semplicemente all'inciviltà.
Finirà il medioevo anche per loro prima o poi.


Perché noi siamo una società civile? :asd:

Una società civile non lascerebbe mai che una persona viva per strada o che sia portata al suicidio perché non può pagare i debiti.
Una società civile si baserebbe sulla cooperazione e sulle interazioni sociali e non sull'individualismo, sull'egoismo e sul narcisismo.
Una società civile rispetterebbe gli altri nella loro totalità e non si sognerebbe mai di calpestare i loro diritti.

Noi siamo ancora peggio di loro perché nonostante abbiamo le risorse per far stare TUTTI bene non lo facciamo perché pensiamo ognuno ai propri interessi materiali ed egoistici.

Per me questa non è civiltà.
Posted Image
0

#7 L'utente è offline   pierduck 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 4104
  • Iscritto il: 18/08/13
  • ID PSN:pierduck
  • ID Social Club:pierduck
  • Provenienza:Lecco
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 21 agosto 2014 - 12:19

società civile è sinonimo di società acculturata, e lo siamo. Discorso diverso è l'immoralità che ha la nostra società, ma è un discorso troppo OT :) cerchiamo di rimanere sull'ISIS
Immagine Postata

Immagine Postata
0

#8 L'utente è offline   Enib 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 6441
  • Iscritto il: 13/07/06
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 12:41

Visualizza Messaggidark vdl, il 21 agosto 2014 - 12:22 ha detto:

Perché noi siamo una società civile? :asd:

Siamo uno stato laico e ognuno può credere a quello che vuole o non credere, le leggi stanno al di sopra di questo.
Non penso ci sia qualcuno che mi inculca un idea malsana che facendomi esplodere vado in paradiso e faccio del bene o torturare e uccidere gli infedeli.
Nelle crociate erano i cristiani a farlo, ma anche in altri eventi come la caccia alle streghe ecc..

Il resto delle cose da te citate sono normalissime conseguenze del capitalismo che non c'entrano nulla ma sono messe lì per far scena.
0

#9 L'utente è offline   messinista 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 332
  • Iscritto il: 07/06/14
  • ID PSN:messinista
  • ID Social Club:messinista
  • Provenienza:Un messinese a Lecco
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 13:20

Nelle crociate le cose non erano esattamente così, come ogni volta si dice.
Intanto sono state un migliaio di anni fa e non mi venite a dire che per loro oggi è così. Sono fanatici ma conoscono il mondo, pure loro hanno internet e viaggiano.
I terroristi infatti sono quasi tutti studenti universitari con ottima istruzione.
Poi mille anni fa era una società guerriera che riteneva normalissima una guerra, anzi era un onore combatterla. E intendo qualsiasi guerra non solo le crociate.
poi, c'era la classe nobiliare e un nobile, un duca, un barone un principe aveva il proprio esercito e aveva continuo bisogno di fare guerra per espandere il proprio prestigio.
I soldati, la maggior parte, non gliene fregava niente della religione, combattevano per sé stessi, il proprio portafoglio....erano per lo più mercenari.
Ovvio che il papato ha avuto le sue responsabilità dando a queste guerra di conquista la connotazione religiosa con Dio lo vuole.
Infine dopo ste crociate, loro per secoli e molto tempi dopo si sono messi in testa di prendersi l'intera Europa fino ad arrivare alle porte di Vienna. Era l'impero ottomano.

per dire che è vero che noi abbiamo grosse responsabilità, specie nell'ultimo secolo, ma loro così vittime non lo sono.

Infine, a volere la guerra e a impoverire i popoli non sono mica solo gli occidentali. Anche la loro classe dirigente è responsabile. I sauditi vanno a braccetto con gli usa e i fascisti islamici sognano ancora la rinascita dell'impero ottomano.
l'isis, che sarebbe il califfato islamico, si propone appunto la conquista dell'occidente.
Gli hitler, gli Stalin c'è li hanno anche loro.

Messaggio modificato da messinista il 21 agosto 2014 - 13:26

Erano i dog soldiers ("soldati-cane"), delle tribù Sioux e Cheyenne. Andavano in guerra con un palo, che piantavano sul luogo e a cui si legavano con una lunga fascia e vi restavano fino alla morte o alla vittoria
0

#10 L'utente è offline   messinista 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 332
  • Iscritto il: 07/06/14
  • ID PSN:messinista
  • ID Social Club:messinista
  • Provenienza:Un messinese a Lecco
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 13:41

Purtroppo scrivendo col telefono non mi riesce agevole spiegare bene il mio pensiero su argomenti così complessi, che comunque a noi normalissimi esseri umani non è data una minima informazione.
Insomma, la storia è fatta di singoli accadimenti, il cui senso compiuto spesso nemmeno dopo un secolo è dato sapere.
Non siamo nella stanza dei bottoni.

Sul discorso nemico amico buoni cattivi, volevo dire che facciamo bene a diffidare dei fatti come ci vengono raccontati, ma non dobbiamo nemmeno cadere nel l'eccesso opposto di chi ci vuole fare avere sempre e cmq torto.
Per me sono tutti cattivi insomma, con ognuno il proprio obiettivo di conquista.
Unico terreno dove può crescere tale seme malvagio è la povertà e l'assenza di un soggetto che difende l'interesse generale (mi riferisco all'Onu), piuttosto che il particolare, della singola nazione.

Altro esempio.

Seconda guerra mondiale, Hitler attacca stalin, le busca e Stalin vince.
Hitler perde la guerra (bene), Stalin si impadronisce di mezza Europa (male).

Chi sono i buoni e chi i cattivi?
Erano i dog soldiers ("soldati-cane"), delle tribù Sioux e Cheyenne. Andavano in guerra con un palo, che piantavano sul luogo e a cui si legavano con una lunga fascia e vi restavano fino alla morte o alla vittoria
0

#11 L'utente è offline   dark vdl 

  • Sicario
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 3338
  • Iscritto il: 20/01/06

Inviato il 21 agosto 2014 - 13:59

Visualizza MessaggiEnib, il 21 agosto 2014 - 13:41 ha detto:

Siamo uno stato laico e ognuno può credere a quello che vuole o non credere, le leggi stanno al di sopra di questo.
Non penso ci sia qualcuno che mi inculca un idea malsana che facendomi esplodere vado in paradiso e faccio del bene o torturare e uccidere gli infedeli.
Nelle crociate erano i cristiani a farlo, ma anche in altri eventi come la caccia alle streghe ecc..


Le idee/credenze che hai non ti sono state inculcate esplicitamente ma implicitamente. Siamo in uno stato laico in cui ogni stronzata che dice un Papa viene ripresa da ogni TG :sese: più laico di così :sese:

Quote

Il resto delle cose da te citate sono normalissime conseguenze del capitalismo che non c'entrano nulla ma sono messe lì per far scena.


Il sistema economico non è conseguenza della "civiltà" di una società? Secondo me sì :mm:

Messaggio modificato da dark vdl il 21 agosto 2014 - 14:00

Posted Image
0

#12 L'utente è offline   messinista 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 332
  • Iscritto il: 07/06/14
  • ID PSN:messinista
  • ID Social Club:messinista
  • Provenienza:Un messinese a Lecco
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 14:05

Guarda che stato laico non vuol dire stato ateo.
Perché un coglione qualsiasi, che so un cantante, un filosofo e quei milioni di guru che pontificano su questo è quello possono parlare ed vedere il loro pensiero riportato in TV e nei giornali e il papà invece no?

E poi, e se a me e a tanti altri interessasse sapere quello che dice il papa, perché non dovrei avere questa possibilità?
Perché l'Italia sarebbe laica?

Il solito strano concetto della cultura dominante di questa famosa società c.d. civile che si riempie la bocca di parole come libertà salvo poi vomitare odio e fastidio per chi non si allinea al loro pensiero.

e il bello che ripetono continuamente la massima di voltaire....non sono d'accordo con le tue idee, ma mi batterò fino alla morte per difendere il tuo diritto a sostenerle, ma poi vorrebbe ridurre il papa al silenzio su qualsiasi argomento. Eh certo. ..siamo laici

Mah

Messaggio modificato da messinista il 21 agosto 2014 - 14:10

Erano i dog soldiers ("soldati-cane"), delle tribù Sioux e Cheyenne. Andavano in guerra con un palo, che piantavano sul luogo e a cui si legavano con una lunga fascia e vi restavano fino alla morte o alla vittoria
0

#13 L'utente è offline   Enib 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 6441
  • Iscritto il: 13/07/06
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 18:19

Visualizza Messaggidark vdl, il 21 agosto 2014 - 14:59 ha detto:

Le idee/credenze che hai non ti sono state inculcate esplicitamente ma implicitamente. Siamo in uno stato laico in cui ogni stronzata che dice un Papa viene ripresa da ogni TG :sese: più laico di così :sese:



Il sistema economico non è conseguenza della "civiltà" di una società? Secondo me sì :mm:

Tralasciando il fatto che questo è uno dei pochi papi che mi sta simpatico, io da essere normale con un cervello posso benissimo essere d'accordo sul papa su alcune cose e altre no, non me lo vieta nessuno. Il fatto che lo fanno vedere è semplice share.
Non capisco perché si deve sempre dividere la popolazione in caproni davanti alla tv senza neuroni e complottisti inteligentissimi che usano tantissimo l'internet e sanno tutto.

E si l'italia è uno stato civile perché fino a prova contraria ho internet, luce, gas, acqua e tanti altri servizi che funzionano bene o male ma ci sono.
Vai in uganda e vedi se è lo stesso.
Le persone che si suicidano a causa di monti berlusconi renzi cattivissimi bisogna anche vedere in che percentuali sono.
In giappone i servizi funzionano meglio che qua e la gente si suicida di più.
0

#14 L'utente è offline   messinista 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 332
  • Iscritto il: 07/06/14
  • ID PSN:messinista
  • ID Social Club:messinista
  • Provenienza:Un messinese a Lecco
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 21 agosto 2014 - 18:55

Questo è un articolo molto esauriente di massimo fini sul Blog di grillo, riguardante il califfato....anche per tornare in topic
http://www.beppegril...arola_il_8.html

Un pò paura fa in effetti

Messaggio modificato da messinista il 21 agosto 2014 - 18:57

Erano i dog soldiers ("soldati-cane"), delle tribù Sioux e Cheyenne. Andavano in guerra con un palo, che piantavano sul luogo e a cui si legavano con una lunga fascia e vi restavano fino alla morte o alla vittoria
0

#15 L'utente è offline   pierduck 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 4104
  • Iscritto il: 18/08/13
  • ID PSN:pierduck
  • ID Social Club:pierduck
  • Provenienza:Lecco
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 21 agosto 2014 - 20:14

Siamo un po OT comunque
Immagine Postata

Immagine Postata
0

#16 L'utente è offline   Saint Jake 

  • Boss
  • Gruppo: Moderatori
  • Messaggi: 10875
  • Iscritto il: 30/03/09
  • Provenienza:The Glitch City
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 21 agosto 2014 - 21:15

Quoto con qualsiasi cosa abbia detto Enib.

Visualizza Messaggidark vdl, il 21 August 2014 - 11:36 ha detto:

Comunque bisogna cercare di capire il motivo per il quale si comportano così, nessuno nasce serial killer o terrorista. Bisognerebbe intervenire sulla causa che porta persone a rapire o farsi saltare in aria

Non sono molto daccordo.
Bisogna far distinzione, comunque, tra il delinquere per disperazione, ed essere terroristi per *inserire qui un motivo qualsiasi*.
Se io sto morendo di fame e rubo un tocco di pane al supermercato, ho rubato, ma ho una motivazione accettabile.
Se io sto morendo di fame e vado a svaligiare la casa a un operaio che lavora 8 ore al giorno, fame o non fame sono un figlio di puttana.
Se io sono disperato o ho un qualsiasi problema, e rapisco/uccido/mi faccio saltare in aria, non importa quale sia il mio problema, sono un figlio di puttana, punto e stop.
Comunque, inutile tirare in mezzo carestia e povertà, perchè i fanatici che si fanno saltare gridando "morte all'america/a cosa a caso", lo fanno perchè sono dei fanatici religiosi che credono di finire in paradiso con 70 vergini da sbattersi giorno e notte. Sono dei cazzo di psicopatici, e non sono giustificabili.
A volte alcune persone commettono crimini spinti da motivazioni più o meno condivisibili, ma questo non giustifica il far del male agli altri o danneggiare persone.
Se sei povero e devi mantenere la famiglia, piuttosto prova a svaligiare una banca, visto che di soldi loro ne fottono a frotte, o la casa di un politico, visto che fa la stessa cosa, ma non puoi andare in casa del tuo vicino che si spacca la schiena, e pretendere di essere giustificato perchè "hai fame".
Hai fame, e vattene affanculo se per sfamarti rapini la gente, ti fai saltare in aria nelle piazze o nelle ambasciate, rapisci la gente e chiedi improbabili riscatti cui in ogni caso seguirà una decapitazione su Al Jazeera.

Il terrorismo non si giustifica.
Immagine Postata
"Alme Sol, curru nitido diem qui promis et celas aliusque et idem nasceris, possis nihil urbe Roma visere maius"

Immagine Postata
0

#17 L'utente è offline   pierduck 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 4104
  • Iscritto il: 18/08/13
  • ID PSN:pierduck
  • ID Social Club:pierduck
  • Provenienza:Lecco
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 21 agosto 2014 - 22:43

Visualizza MessaggiSaint Jake, il 21 agosto 2014 - 21:15 ha detto:

lo fanno perchè sono dei fanatici religiosi che credono di finire in paradiso

queste sono le reali motivazioni del terrorismo, la loro religione li spinge ad atti indicibili. senza contare il fatto che si fanno guerra tra stati vicini per questioni religiose e territoriali che vanno avanti da tantissimi anni, vivono da allora nell'ignoranza e credo non ci sia cosa peggiore del binomio "ignoranza+religione".


Si fanno esplodere per delle cause che, a prescindere dal fatto che siano cause giuste o sbagliate, sono eticamente sbagliate. Privare della vita a delle persone solo perché non sono del loro credo, o perché non rispettano chissàqualicazzo di ideali, è sbagliato a prescindere. Credo che certa gente debba semplicemente morire per il semplice fatto che non sono degni di vivere.
Immagine Postata

Immagine Postata
0

#18 L'utente è offline   TheBigOneMan 

  • Teppista
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 234
  • Iscritto il: 24/07/14
  • ID PSN:TheBigOneMan
  • ID Social Club:TheBigOneMan1
  • GTA Preferito:GTA: TBoGT

Inviato il 22 agosto 2014 - 07:40

I terroristi islamici hanno TAGLIATO LA TESTA a un giornalista.
E in Italia ci sono politici che "li capiscono", poverini...
Nessuno spazio, nessuna comprensione, nessuna moschea per questa gente !
0

#19 L'utente è offline   PorcoAlato 

  • Cacciatore di taglie
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 1468
  • Iscritto il: 06/10/13
  • Gamertag:JonnyPig
  • ID Social Club:JonnyPig
  • Provenienza:Spaghetti City
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 22 agosto 2014 - 07:43

Fonte http://popoffquotidi...uggito-di-mano/


Hillary Clinton: L’Isil è roba nostra, ma ci è sfuggita di mano

L’ex segretario di Stato Usa rivendica la creazione della guerriglia islamista, in funzione anti Assad. Poi accusa Obama di averne perso il controllo a causa della sua posizione troppo attendista. «Avrebbe dovuto fare come Netanyahu, affondando il colpo».

di Franco Fracassi

L’ex segretario di Stato Usa Hillary Rodham Clinton.
«È stato un fallimento. Abbiamo fallito nel voler creare una guerriglia anti Assad credibile. Era formata da islamisti, da secolaristi, da gente nel mezzo. Il fallimento di questo progetto ha portato all’orrore a cui stiamo assistendo oggi in Iraq». L’ex segretario di Stato Usa Hillary Rodham Clinton ha rilasciato un’intervista a Jeffrey Goldberg del giornale web “The Atlantic”. «In un’intervista che risale allo scorso febbraio il presidente Obama mi disse: “Quando hai un esercito di professionisti che combatte contro contadini, falegnami e ingegneri che iniziano una protesta devi fare qualcosa. Purtroppo modificare l’equazione delle forze in campo è difficile, e quasi mai ci si riesce. All’epoca non capii. Oggi mi è tutto chiaro», scrive Goldberg.

Clinton: «Obama in politica estera è troppo cauto. L’America ha bisogno di un leader che crede che il proprio Paese sia un’indispensabile forza di pace, nonostante gli errori commessi. Anzi, gli errori li commette proprio chi fa, fanno parte del ruolo dell’America. Obama cerca con troppa insistenza di comunicare agli americani che non sta facendo qualcosa di folle. È troppo ragioniere. Noi, invece, dovremmo portare avanti una politica estera bilanciata. Una via di mezzo tra la bellicosità di Bush e l’attesa di Obama. Attendere lo sviluppo degli eventi non ti porta a prendere decisioni migliori e più sagge per il mondo e per l’America».

«Abbiamo fatto un gran lavoro contro l’Unione Sovietica. Ma abbiamo anche commesso molti errori. Abbiamo appoggiato personaggi veramente cattivi. Abbiamo fatto cose in America Latina e nel Sud-est asiatico di cui non vado per nulla fiera. Ma all’epoca c’era un obiettivo più grande. E lo abbiamo raggiunto. Tutto il resto è passato in secondo piano. È così che bisogna agire, che deve agire l’America»,

Articolo originale in inglese

http://www.theatlant...of-isis/375832/

Messaggio modificato da PorcoAlato il 22 agosto 2014 - 08:06


ID RGSC : JonnyPig ID XBoxlive : JonnyPig Rank GTA Online : CUOZ

" We're the Brews Sporting Anti-Swastika Tattoos "

"SOLO NEMICI"
0

#20 L'utente è offline   =EmperoR= 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 2612
  • Iscritto il: 12/06/07
  • GTA Preferito:Sconosciuto

Inviato il 22 agosto 2014 - 15:16

Molti di voi però ignorano che non esistono solo quelli che si suicidano per la religione ma anche quelli che si fanno saltare in aria per soldi, visto che molte volte alle famiglie dei kamikaze vengono offerti ingenti somme di denaro. Persone disperate che in un attimo di poca lucidità mentale si immettono in un gioco più grande di loro, promettono senza pensare immettendosi in una strada a senso unico dove il pentimento non è concesso così come non è concesso tornare indietro. O ti fai esplodere o ti ammazziamo la famiglia, se non riesci a farti esplodere da solo premiamo noi il bottone.

No, non è giustificabile come non è giustificabile accettare i compromessi della mafia se sei disperato, anche lì non puoi tornare indietro. Realtà diverse, stessi comportamenti e stessi contesti, il tutto mosso dai fili del grande burattinaio: il denaro.

@thebigoneman: il tuo post potrebbe essere facilmente ignorato per il suo contenuto e anche rispondendoti temo non cambierebbe comunque nulla però lo scrivo lo stesso: terroristi islamici =/= islam o persone musulmane


@PorcoAlato: non è un mistero, la maggiorparte delle dittature e dei gruppi sono finanziati non dalle popolazioni ma dai governi che possono permetterselo. Così come Saddam era un burattino degli USA e altri saranno burattini di altre potenze mondiali così anche l'isis è stata fondata e finanziata da qualche potenza mondiale e non mi stupisce che siano stati gli USA in quanto, di fatto, l'iraq era sotto il controllo statunitense finché Saddam non andava più a genio a Bush.
~

0

  • (13 Pagine)
  • +
  • 1
  • 2
  • 3
  • Ultimo »
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

1 utenti stanno leggendo questa discussione
0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi