GTA-Expert Forum: Cos'è successo ai videogiochi? - GTA-Expert Forum

Salta al contenuto

Pagina 1 di 1
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

Cos'è successo ai videogiochi?

#1 L'utente è offline   Cugino di mio cugino 

  • Teppista
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 273
  • Iscritto il: 05/11/12
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 18 ottobre 2013 - 21:19

Salve a tutti Immagine Postata
Premetto che in questo post dirò la mia sui videogiochi di oggi, non voglio in nessun modo offendere i gusti di nessuno.

Facciamo un passo indietro.
Io ho 17 anni, quando ne avevo 8-9 mi ritagliavo la mia mezz'oretta di tempo da trascorrere alla ps2/1, magari rimanevo bloccato per giorni in un determinato indovinello o in un obiettivo da finalizzare...ma mi divertivo.
Divertimento, semplice, puro e spensierato.
E così per gli anni a seguire fino all'arrivo di ps3, ma qui ci arriviamo dopo.
Veniamo invece ad oggi.
Oggi secondo il mio modestissimo parere esistono 2 tipi di giochi:
1) Come forma d'arte e intrattenimento al fine di divertire
2) A fini di lucro
Analizziamo il punto 1 , io considero i giochi come forma d'arte quando sono sviluppati con passione e tendono a differenziarsi dei classici Cod e Battlefied.
Un esempio? prendiamo Journey.
In questo titolo non saremo un mega eroe super corazzato con capacità di resuscitare dopo un colpo di rpg , ma saremo un solitario viaggiatore , che si troverà solo e sperduto nel deserto, e ci sarà una montagna grandissima che svetterà all'orizzonte, non avremo indicazioni, non sapremo dove andare, forse le risposte sono li su quella montagna... o forse no.
Non lo sappiamo.
Per una volta saremo impotenti.
Questo titolo è una perla, che ha venduto non le vagonate di copie (anzi download) , come titoli come cod, ma coloro che lo hanno provato hanno sognato e immaginato.
Gli sviluppatori ci hanno messo impegno e passione e non hanno contato quanti soldi gli andavano in tasca ma contavano le esperienze vissute dai giocatori .
Io adoro questi giochi e sono ben lieto di pagare per esperienze simili, dove il gioco non viene giocato ma vissuto.
Apro un attimo una parentesi su GTA V.
E' l'unico gioco per cui abbia mai aspettato ogni giorno una nuova News, l'unico ad avermi fatto emozionare ancora prima che uscisse.
Per rifarmi al topic nelle sezioni di GTA, secondo me oggettivamente è un capolavoro, c'è una cura per i dettagli impressionante e una libertà sconfinata.
Allora qualcuno sa spiegarmi il perché non riesce a rapire la mia attenzione? perchè dopo un mese comincio già a percepire il sentore della noia incombere? così come ogni gioco uscito da 4-5 anni a questa parte?
Rispondetemi voi perché io non la trovo una risposta.
E' strano, più la tecnologia in questo ambito avanza, più la grafica è dettagliata, più possibilità a disposizione, più tutto... i videogiochi mi divertono meno.
C'è anche un po' di frustrazione.
Puntualmente un gioco che mi attira, si rivela il solito..."si... carino" ma una volta finito e magari rigiocato, cosa mi ha lasciato? poco o nulla.
E' da tanto che quando spengo la play dopo aver giocato non ho la soddisfazione di essermi VERAMENTE divertito e la sicurezza di sapere che quel divertimento sarà lì a disposizione anche domani e per i mesi a venire.
Ho interesse e passione in quest'ambito, ma dal tramonto di ps1 e ps2 sono stato puntualmente deluso.
Volevo sapere cosa ne pensate.
Immagine Postata

Messaggio modificato da Cugino di mio cugino il 18 ottobre 2013 - 21:23

0

#2 L'utente è offline   Saint Jake 

  • Boss
  • Gruppo: Moderatori
  • Messaggi: 10875
  • Iscritto il: 30/03/09
  • Provenienza:The Glitch City
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 18 ottobre 2013 - 21:38

E' normale che i giochi siano fatti a scopo di lucro, visto che li sviluppano per venderli.
Poi beh, puoi farmi un discorso sul fare le cose con passione e tutto il resto, ma alla fin fine la gente lavora per i soldi, mi sembra normale e giusto.
I giochi sono sicuramente cambiati in questi anni: in alcune cose in meglio, altre in peggio.
Le "commercialate", quelle palesissime, ci sono sempre state, ma forse noi eravamo 12enni e non ci facevamo minimamente caso :asd:
Io trovo che i giochi di oggi siano migliori, non solo per la componente grafica/tecnica, che vabbè, è ovvio che più si vada avanti nel tempo e più migliori, ma soprattutto per la componente NARRATIVA, che nei giochi vecchi era spessissimo inesistente, spesso solo accennata, e molto raramente studiata bene (i giochi VECCHI con una trama bella son veramente pochetti), mentre ora abbiamo anche capolavori con trame profonde (ovviamente non tutti eh :asd: ).
Sono invece peggiorati in una cosa secondo me, e cioè che sono TROPPO user friendly.
E' vero che è stressante ripetere una parte di gioco per ore a causa della difficoltà, ma qui siamo ormai ad un livello ridicolo, in cui CHIUNQUE può riuscire a finire in totale tranquillità il 99% dei giochi sul mercato.
Una volta finire un gioco era più difficile, era una soddisfazione. Ci sono giochi PS1 apparentemente banali che non riuscirei a finire manco adesso, mentre i videogiochi degli ultimi anni li fai tranquillamente.
L'anno scorso ricordo che una sera ho giocato a F3AR a difficoltà massima, ubriaco persissimo e con un framerate merdoso che impediva di mirare precisamente, e non ho avuto problemi (e forse F3AR è anche più ""tosto"" di molti fps, nonostante non sia certo difficile).
I giochi difficili di oggi sono davvero pochi, dai più conosciuti come Dark Souls, ai più sconosciuti come Deep Black Reloaded.
Credo che chiunque dovrebbe provare a farsi una partitina ai livelli finali di Deep Black Reloaded :asd: bestemmie a non finire, ore ed ore a rifare gli stessi pezzi, ma alla fine quando appaiono i titoli di coda...provi quella cosa che ormai i giochi non fanno più provare da tanto.....soddisfazione.

Visualizza MessaggiCugino di mio cugino, il 18 October 2013 - 22:19 ha detto:

Allora qualcuno sa spiegarmi il perché non riesce a rapire la mia attenzione? perchè dopo un mese comincio già a percepire il sentore della noia incombere? così come ogni gioco uscito da 4-5 anni a questa parte?
Rispondetemi voi perché io non la trovo una risposta.

E' normale che crescendo i gusti cambino.
Dopo 1 mese con lo stesso gioco mi sembra normalissimo annoiarsi, a me succede dopo una settimana :asd:
Immagine Postata
"Alme Sol, curru nitido diem qui promis et celas aliusque et idem nasceris, possis nihil urbe Roma visere maius"

Immagine Postata
0

#3 L'utente è offline   Velfest 

  • Sicario
  • Gruppo: Banned
  • Messaggi: 1534
  • Iscritto il: 22/04/07
  • Provenienza:Roma
  • GTA Preferito:Sconosciuto

Inviato il 18 ottobre 2013 - 22:59

360 Quickscope, only in COD
Immagine Postata
0

#4 L'utente è offline   Robo96P1 

  • Sicario
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 2129
  • Iscritto il: 12/07/10
  • Provenienza:Liguria
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 18 ottobre 2013 - 23:12

Sei semplicemente cresciuto.
Quando sei più piccolo alcune cose le apprezzi diversamente.
Prendendo come esempio GTA, io mi sono divertito molto di più i primi tempi che giocavo a SA rispetto a adesso con V. Eppure entrambi sono capolavori.
È tutta una questione di etá, quel divertimento che intendi tu purtroppo non riusciremo più a trovarlo :dsa:
"You'll never fly, if you're too scared of the height
You'll never live if you're just too scared to die
Everybody wants heaven... I know
But darling freedom ain't free, its a long road
You'll never find your place up there in the sky...
If you never say goodbye."
0

#5 L'utente è offline   Yo-G 

  • Sicario
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 2263
  • Iscritto il: 28/05/11
  • Provenienza:Mondo di merda
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 19 ottobre 2013 - 23:56

Visualizza MessaggiRobo96P1, il 18 ottobre 2013 - 23:12 ha detto:

Sei semplicemente cresciuto.
Quando sei più piccolo alcune cose le apprezzi diversamente.
Prendendo come esempio GTA, io mi sono divertito molto di più i primi tempi che giocavo a SA rispetto a adesso con V. Eppure entrambi sono capolavori.
È tutta una questione di etá, quel divertimento che intendi tu purtroppo non riusciremo più a trovarlo :dsa:


Ti quoto alla stragrande Immagine Postata
Un nuova avventura che ci metterà nei panni di Tommy Vercetti
sparatorie, intrighi, tradimenti sono solo alcune cose che si succederanno
il resto spetta a voi scoprirlo e giocarlo

GTA Tommy Vercetti Stories


qui potete scaricare le mie missioni.

DOWNLOAD MISSION YO-G

Canale di YouTube

Klascov
0

#6 L'utente è offline   Qwerty 

  • Ex galeotto
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 7299
  • Iscritto il: 05/03/08
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 20 ottobre 2013 - 11:04

stessa cosa cugino, anche a me i videogiochi non fanno più impazzire come un tempo e mi annoio dopo un paio di settimane
gta V non lo sto più toccando e se lo faccio tengo il controller in mano per m30 minuti (esagerando) :asd:

la risposta te l'ha data robo: siamo cresciuti
io ora non ho più la testa per i videogiochi. da piccoli era un conto, io fino ai 13 anni pensavo solo alla scuola e a tornare a casa a fare compiti e giocare a play 1 o 2 ai giochetti bellissimi di quei tempi (raramente pensavo a uscire con gli amici)

ora invece ho la testa per altre cose e preferisco studiare e poi uscire anzichè giocare, come preferisco non fare un cazzo piuttosto che accendere la console
e soprattutto penso alla figa, detto proprio in maniera semplice :asd:
0

#7 L'utente è offline   cristiankim 

  • Sicario
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 2103
  • Iscritto il: 07/01/12
  • GTA Preferito:GTA IV

Inviato il 20 ottobre 2013 - 12:16

Io penso che non sia solo un fatto di crescita, anche adesso che sono grandicello ci sono quei pochi giochi che mi prendono e mi offrono una gran esperienza, o che mi fanno divertire moltissimo per mesi quasi anni.
Esempi recenti, c'è alan wake che mi ha tenuto incollato fino alla fine, per l'atmosfera e la narrazione ad alti livelli, tornando un po nel passato assassin's creed 2 mi coinvolto completamente.
Anche the witcher 2 è stato un piacere giocarci, complice il fatto che non avesse nulla a che fare con le commercialate di questi tempi, che appunto come hai detto tu non sono la solita aria fritta.
GTA V, non sei solo tu fidati, il gioco in generale è diventanto più superficiale, meno longevo rispetto alla tradizione, vittima anche questo del fenomeno della commercialata, basta vedere online invasivo a spese dell'offline, dlc, microtranslazioni..
Io credo invece che di giochi, veri giochi ce ne siano ancora in circolazione, sopratutto produzione delle piccole software house e gli indie, ad esempio recentemente ho preso Shadow Warrior che mi ha fatto capire cos'è un vero sparatutto, livelli aperti e vasti, molte zone da esplorare e cose da trovare, nemici che ti mettono in difficoltà, combattimento fatto bene e una fisica degli oggetti e nemici veramente ben realizzati, molto meglio della stra gran maggiornanza degli sparatutto in circolazione e per finire una grafica eccellente, un signor gioco, ve lo consiglio.
O se no dota 2, che con il nunerosissimi personaggi che ti propone e l'altissima competitività continua a divertirti dopo mesi.
In conclusione penso che le grandi produzione tripla a stiano prendendo sempre più la strada della bimbominchiaggine che porta inevitabilmente a grandi guadagni, su steam, chr per fortuna è frequentato in generale da gente più grandicella, visto che anche solo tenere il pc necessita avere un cervello pensante, c'è ancora una domanda per quanto non esagerata di giochi a stampo classico.
Comunque io sto aspettando titoli, che sono sicuro non deluderanno.
"Poca scienza allontana da Dio, ma molta scienza riconduce a Lui"
Louis Pasteur
0

#8 L'utente è offline   mattez 

  • Cacciatore di taglie
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 1016
  • Iscritto il: 29/11/10
  • ID Social Club:Matt3z_it
  • Provenienza:Finale Ligure [SV]
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 20 ottobre 2013 - 14:33

quoto tutto quello che avete scritto:
andando avanti con gli anni si maturano nuovi gusti, e si passa a giochi più vicini alla mentalità adulta. Ed è cosi ad esempio che ora come ora preferisco giocare online a battlefield piuttosto che trovarmi un gioco con una trama corposa (eccezioni come bioshock o sniper elite sono ben accetti), cosi quindi videogame che un tempo consideravo gioconi come San Andreas sono a prendere della gran polvere, per il semplice fatto che non mi interessano più.
0

#9 L'utente è offline   Edonice 

  • Esecutore
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 5704
  • Iscritto il: 16/05/08
  • Provenienza:none
  • GTA Preferito:Sconosciuto

Inviato il 20 ottobre 2013 - 15:47

i produttori di videogiochi stanno cercando sempre di più ad aumentare i clienti

siccome le persone che giocano spesso ai videogiochi non sono un gruppo sufficientemente ampio, li devono necessariamente rendere più semplici per le persone che ci giocano si e no 5-6 ore alla settimana.


purtroppo è così. ogni anno diventerà sempre peggio, credo.
0

#10 L'utente è offline   Marzy 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 514
  • Iscritto il: 15/09/08
  • Provenienza:Chivasso-Torino
  • GTA Preferito:Sconosciuto

Inviato il 20 ottobre 2013 - 16:37

Quoto tutti, giochi troppo semplici e con poco personalità dei produttori che apprezzo sempre più, sono quelli della Quantic Dream, li seguo da fahrenheit a dir poco fantastico,heavy rain e il recente beyond (ho provato solo la demo) dei giochi veramente interessanti, dove riescono a farti immedesimare con i protagonisti, hanno mantenuto la stessa linea però ad ogni capitolo si sono evoluti, magari per alcuni 70 euro per dei giochi dove "premi solo dei tasti" sono sprecati e magari lo trovano anche semplice da quel punto di vista....questione di gusti, tornando ad un discorso più generale anche io ho abbondanto a metà molto giochi o semplicemente giocato la storia per poi lasciarli, a dire la verità ultimamente trovi più interessanti giochi del psn.
0

Pagina 1 di 1
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

1 utenti stanno leggendo questa discussione
0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi