GTA-Expert Forum: "Problemi" familiari - GTA-Expert Forum

Salta al contenuto

Pagina 1 di 1
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

"Problemi" familiari

#1 L'utente è offline   fedruzzo15 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 368
  • Iscritto il: 04/12/11
  • Provenienza:Puglia
  • GTA Preferito:GTA IV

Inviato il 24 febbraio 2013 - 14:25

Prima di tutto vi dico che di problemi in famiglia ne ho ma l'argomento della discussione non è questo, semplicemente non sapevo come chiamare questo post.
E' da un anno a questa parte che ci penso, sono cambiato moltissimo rispetto all'anno scorso e me ne sono accorto io stesso.
Prima tenevo molto alla famiglia in generale.. ero sempre attento a non creare troppi problemi, studiavo per non deludere le aspettative di nessuno ed ero attento a parlare in modo normale senza usare parole forti, anche se quando mi incazzavo, mi incazzavo... però tentavo sempre di frenarmi.
Ora però è tutto il contrario, non studio più ( ora non mi state a dire "ooh, ma se paxxo? e per il tuo futuro!11oneone!!" me ne sbatto al momento. ) non parlo più con i miei familiari e se lo faccio escono solo insulti, odio con tutto me stesso le sceneggiate come abbracci e minchiate varie e da pochi mesi a questa parte penso al modo di liberarmi di loro - non sono un assassino, avete capito in che senso -.

La situazione potrebbe essere questa, ci ho pensato molto ed è la più plausibile:
La mia famiglia non è molto normale, anzi non lo è affatto.
Ho un padre che fino a poco tempo fa ha sempre menato mio fratello di brutto, una madre stupida che strilla e piange per ogni stronzata, una sorella che non studia, non lavora, ha sempre soldi, è sempre con gli amici e si lamenta della sua vita e un fratello che a 25 anni non lavora e se fa una sola giornata di lavoro torna a casa come se ne avesse fatto 10.000 e si sente in diritto di bestemmiare a tutti dicendo "Voi non lavorate e non portate niente in questa casa", divertente da uno che lavora si e no 2 giorni all'anno, non s'impegna per trovare un lavoro e che quando mio padre gli chiede d'aiutarlo lo manda apertamente a fanculo. Ah, mio fratello odia mia sorella, mia sorella odia mia madre, mio padre odia mio fratello e mia madre odia mio padre, bello no? Questi sono pochi dei moltissimi contrasti nella mia famiglia...
Alla fine ciò che penso è che alla fine tutto questo giro d'odio mi abbia toccato facendomi odiare non uno o due membri della mia famiglia, ma tutti, nessuno escluso.

Non so se questi che sto per scrivere sono cose che abbiano pensato anche altri, li scrivo quì perchè vorrei un parere, vorrei sapere se son cose normali o questo cambiamento sia troppo eccessivo e pericoloso.

Penso spesso al fatto di distruggere tutta la famiglia che mi circonda, c'è chi considera la famiglia come sacra, io la considero solo un qualcosa che logora pian piano senza nemmeno renderti conto... però oltre a mandare tutti a fanculo, rifiutare ogni tipo di richiesta e/o aiuto e umiliarli in tutti i modi possibili non riesco a capire come fare, non chiedetemi se sto cercando di far divorziare i miei, non è del tutto esatto... Ciò che voglio è semplicemente poter dire di non avere una famiglia, di non avere un fratello, una sorella, un padre e una madre... in definitiva vorrei avere come unica "famiglia" gli amici, quindi no... anche se i miei divorziassero non avrei ottenuto ciò che voglio. Vi chiedo umilmente di non dire le solite stupide frasi fatte come "ma tu esci dalla pancia di tua madre" perchè le odio con tutto me stesso, non sono di certo io che ho deciso di nascere e di stare nella pancia di mia madre, non penso di essere costretto a voler bene a qualcuno solo perchè mi ha tenuto 9 mesi con se, tra l'altro non ero nemmeno previsto, quindi tutte queste frasi le considero come stupidaggini, vorrei dire molto di più ma purtroppo in un forum non si possono scrivere parolacce.

Ciò che mi fa più pensare che tutto ciò sia anormale è il fatto che io sia totalmente indifferente alle malattie e/o alla morte dei miei familiari.
Un esempio lampante è la condizione di mio padre e di una mia zia.
Mia zia è molto ma molto a rischio e mio padre ha alcune volte dei malori.
Ero spesso presente ai malori di mio padre, quando si sentiva male e sveniva tutti correvano su di lui, tutti piangevano, io ero semplicemente lì a guardare, senza nessuna preoccupazione o senza nessun sentimento di dolore, ero semplicemente passivo.
Mia zia invece è una testarda che rifiuta le cure in inghilterra nonostante il suo stato di salute molto precario, i commenti di tutti naturalmente non vanno contro di lei, ma tentano di capirla e la difendono sempre e comunque, io sono l'unico che fa commenti che eviterei di scrivere su internet, vi lascio solo la parte meno "malsana" di ciò che dico. "Cazzi suoi, se vuole morire allora lo facesse".

Non ho mai pensato che ciò che dico in questi termini sia sbagliato, non ho mai pensato - da un anno a questa parte - che dovessi piangere ai malori di qualcuno in famiglia.

Pensandoci però, mi sono ricordato che all'età di 6 anni mia nonna morì davanti ai miei occhi, io ero semplicemente immobile davanti a lei e con i miei familiari dietro... tutti piangevano e si stringevano, io ero l'unico che era quasi indifferente.
A quell'età tenevo ancora ai miei familiari, come ho detto il cambiamento c'è stato da un anno a questa parte, così mi chiedevo perchè non riuscivo a piangere, mi chiusi in camera e ci provai ma non ci riuscii, semplicemente era impossibile visto che non ricordo nemmeno che fossi triste. Probabilmente volevo imitare i miei, forse mi sembrava una cosa ingiusta e strana che io non dovessi piangere o sentirmi male, non lo so bene...

Ci sono molte cose che avrò dimenticato di scrivere riguardo a ciò che combino nella mia famiglia e di ciò che ho in mente ma ho già scritto fin troppo, ora vorrei sapere voi cosa pensate di tutto ciò, quindi aspetto solo vostre risposte, sono normale o è cambiato qualcosa troppo drasticamente? è un allarme per qualcosa?
Tengo a sottolineare che sto ponendo questa domanda non perchè sono pentito di ciò che sto pensando e facenzi, anzi, ma semplicemente perchè sono curioso.




PS: rileggendo ho notato che ho saltato molto ma molto ciò che dovevo dire sul semi-odio/indifferenza totale nei confronti della mia famiglia, anche perchè preferirei non dire ciò che combino in casa, se qualcuno magari vuole aiutarmi ancora di più a capire cosa è cambiato in base a ciò che faccio, potrebbe inviare un messaggio privato. Ripeto: non sono nè pentito nè in colpa nè tantomeno mi sento male a fare ciò, anzi se tratto male tutti quelli che non posso più sopportare mi sento meglio, quindi non è una richiesta d'aiuto su come cambiare, è una mia curiosità perchè anche pensandoci e cercando una motivazione a questo "odio" non riesco a trovarla, vorrei capire come mai questo cambiamento radicale.

PPS: Cosa importante, dall'inizio mi sono chiesto come avrei fatto senza una famiglia... mi sono subito autorisposto con il fatto che se distruggendo la mia famiglia distruggessi anche me - intendo economicamente e/o psicologicamente -, non importerebbe e ancora oggi dopo molti mesi ne sono convinto.

Messaggio modificato da fedruzzo15 il 24 febbraio 2013 - 14:37

0

#2 L'utente è offline   Federico Ronaldo 

  • Esecutore
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 6543
  • Iscritto il: 02/08/10
  • ID PSN:-
  • Gamertag:Fedez360
  • ID Social Club:-
  • Provenienza:Sardegna
  • GTA Preferito:GTA: Vice City

Inviato il 24 febbraio 2013 - 14:55

La mia situazione è simile ma non mi sono mai messo problemi.


Per quanto riguarda il fatto di non piangere per la morte dei propri familiari non è strano, è logico che se muore un parente che non ti ha lasciato nulla dentro non piangi...io per esempio ho pianto SOLO per la morte di mio nonno paterno perchè per me era una persona fantastica. Mia nonna paterna invece è una persona testarda, piagnucolona, cagazzo etc e io sinceramente pure se morisse non mi metterei a piangere, certo è un dispiacere ma sinceramente non mi ha lasciato nulla se non rabbia e giramenti di coglioni. Quanto mi girano i coglioni quando porta mia madre a fare salti mortali solo perchè non vuole stare in un ospedale cristo. Un giorno per colpa sua mia madre si è tagliata il dito e stava sanguinando moltissimo, un'altra volta l'ha portata allo sfinimento ed è svenuta. Mio padre ovviamente non la manda all'ospedale, la fa rimanere a casa per continuare a rompere i coglioni.

Comunque se tutto ciò ti crea confusione dentro devi trovare qualcosa che ti faccia rilassare e ti dia libertà mentale. Io per esempio ho trovato la soluzione ai miei problemi dentro la palestra...quando entro spacco tutto e libero la mente da tutto, per me è come una seconda casa ( e mai l'avrei pensato ). Quindi cercati qualcosa che ti possa aiutare e cambierai molto posso assicurartelo :asd: io mi rilasso moltissimo quando esco dalla palestra e sono calmo anche nelle peggiori situazioni...

Per quanto riguarda i fratelli/sorelle non c'è niente di strano, sono tantissime le famiglie dove i fratelli/sorelle sono sempre contro e si odiano. Il problema forse si risolverà in futuro o forse non si risolverà mai, ma se te non hai nessun problema STICAZZI :rotfl: se non senti niente per loro lasciali stare, non sei obbligato a cercare in loro aiuto eh!

Per il discorso dei genitori invece la cosa è un pò più complicata, devi trovare almeno una figura da seguire o rischi di rovinarti la vita. Io prima ero sempre contro entrambi e andavo male a scuola, ero sempre incazzato e tutto ciò mi ha creato problemi con la vita sociale...sono arrivato al punto di fare rissa con un maggiorenne (avevo 16 anni al tempo) cosa che mai avrei fatto...non era da me. Parla con tua madre e spiegagli il problema, è essenziale avere almeno 1 genitore che ti segua nella crescita...non puoi crescere per strada.
La Firma non deve superare i 600 pixel di larghezza, i 250 pixel di altezza e i 90KB di peso.

[center][img]https://31.media.tumblr.com/0f68b214e263d129fcc3a2d58b490e2b/tumblr_inline_n0k2sfMxju1rvco8p.gif[/img][/center]
0

#3 L'utente è offline   Chuck 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 2706
  • Iscritto il: 18/06/09
  • Provenienza:Campobasso
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 24 febbraio 2013 - 14:57

Mi trovo anche io più o meno (nel senso, non così 'esageratamente') nella stessa situazione, anche la mia famiglia non credo sia così normale.. fortunatamente gli unici litigi 'importanti' ci sono tra mio padre e mia madre, per cose stupidissime (e non esagero.. altrimenti non lo dicevo), e mio fratello dopo 1-2 anni di addestramento per diventare finanziere è entrato in depressione perché non gli piace la sua vita.. ora, quest'ultimo punto non riguarderebbe me, ma mi rende comunque ansioso e triste..
Poi mi ha colpito molto il fatto dell'indifferenza per i cari, mi sono trovato recentemente in una situazione del genere, ma preferirei non parlarne..
quindi per me sei normalissimo, e credo di esserlo anche io..
Credo di essere solo più ansioso perché ho perso fiducia nella mia famiglia per i motivi sopra, e questo rende qualsiasi cosa più difficile..
Non so se anche per te è così.. io non ho nemmeno amici 'veri' quindi mi sento ancora più solo.. ma cerco sempre di non pensare a questo ma ai miei obiettivi

Messaggio modificato da Chuck il 24 febbraio 2013 - 14:59

When life gives you lemons, don’t make lemonade. Make life take the lemons back! Get mad! I don’t want your damn lemons! What am I supposed to do with these?!
0

#4 L'utente è offline   fedruzzo15 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 368
  • Iscritto il: 04/12/11
  • Provenienza:Puglia
  • GTA Preferito:GTA IV

Inviato il 24 febbraio 2013 - 15:04

Chuck la situazione è simile ma non uguale, tu ci stai male in questa situazione famigliare, io me ne frego e anzi, vorrei dividermi o dividerli totalmente.
Il motivo per cui ho scritto questa cosa è proprio il fatto che tutto ciò nè mi turba e nè mi rende triste. Sono indifferente oramai ai litigi in famiglia e vorrei appunto o distruggere la mia famiglia oppure andarmene di casa, ma l'ultima per ovvi motivi non si può fare.
Non sto per niente male se in famiglia ci sono problemi o litigi, tutti mi dicono che comunque non è normale, così chiedo il vostro parere.

Fino ad un anno fa sarei stato male e avrei voluto avvicinarmi alla famiglia, ora come ora invece me ne frego e la vorrei a pezzi.

Federico il mio unico problema è che non riuscirò mai a dividermi o "dividere" la mia famiglia e ne sono consapevole, ma ci provo.

Ci fu un periodo che addirittura mi sentivo in colpa se mio padre non mi alzava le mani quando invece lo faceva con mio fratello, sto meglio ora in tutto il menefreghismo e odio che provo che non prima.

Il punto di questa discussione è sapere se è una cosa normale o no.

Messaggio modificato da fedruzzo15 il 24 febbraio 2013 - 15:10

0

#5 L'utente è offline   Federico Ronaldo 

  • Esecutore
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 6543
  • Iscritto il: 02/08/10
  • ID PSN:-
  • Gamertag:Fedez360
  • ID Social Club:-
  • Provenienza:Sardegna
  • GTA Preferito:GTA: Vice City

Inviato il 24 febbraio 2013 - 15:05

Quanti anni hai?

EDIT: Ah c'è nel profilo, 17 anni :asd:

Messaggio modificato da Federico Ronaldo il 24 febbraio 2013 - 15:06

La Firma non deve superare i 600 pixel di larghezza, i 250 pixel di altezza e i 90KB di peso.

[center][img]https://31.media.tumblr.com/0f68b214e263d129fcc3a2d58b490e2b/tumblr_inline_n0k2sfMxju1rvco8p.gif[/img][/center]
0

#6 L'utente è offline   Chuck 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 2706
  • Iscritto il: 18/06/09
  • Provenienza:Campobasso
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 24 febbraio 2013 - 15:19

Ci sto male ma non eccessivamente (nel senso che se non fosse così mi sentirei meglio), appunto penso ai miei obiettivi..
comunque se è il problema è sapere se è normale, come ho già detto secondo me è normalissimo, data la situazione..
Io so che prima o poi tanto me ne andrò da qui, e ci starò male solo per il mio cane che per me è come un fratello (o miglior amico, altrimenti qui si fa ancora più confusione :asd: ), e non scherzo

Messaggio modificato da Chuck il 24 febbraio 2013 - 15:20

When life gives you lemons, don’t make lemonade. Make life take the lemons back! Get mad! I don’t want your damn lemons! What am I supposed to do with these?!
0

#7 L'utente è offline   fedruzzo15 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 368
  • Iscritto il: 04/12/11
  • Provenienza:Puglia
  • GTA Preferito:GTA IV

Inviato il 24 febbraio 2013 - 15:27

Fede: apparte il fatto della nonna, ho anche parlato di mia zia e mio padre, figure comunque abbastanza presenti.
Per il fatto della scuola, si hai ragione, infatti sto andando male.. ma anche di questo non m'interessa affatto.

<div>Per quanto riguarda il prendere qualcuno come esempio... chi dovrei prendere? sarebbero tutti degli esempi patetici e che non mi trasmetterebbero nulla. E anche se fosse attualmente non sarei in grado di farlo in quanto vorrei distruggerli e quindi farei totalmente l'opposto che prenderli come esempio.&nbsp;Pensandoci però in effetti li ho presi come esempio... ma come esempio da NON seguire.</div><div><br></div>

Messaggio modificato da fedruzzo15 il 24 febbraio 2013 - 15:31

0

#8 L'utente è offline   Federico Ronaldo 

  • Esecutore
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 6543
  • Iscritto il: 02/08/10
  • ID PSN:-
  • Gamertag:Fedez360
  • ID Social Club:-
  • Provenienza:Sardegna
  • GTA Preferito:GTA: Vice City

Inviato il 24 febbraio 2013 - 15:31

Boh io un periodo simile lo ho avuto in prima e seconda superiore, mi ha causato moltissimo problemi sopratutto sociali.
Ora invece sto benissimo :asd: sono sempre rilassato, sto andando bene a scuola, tutto bene con gli amici...insomma ho superato i traumi familiari e anche altri problemi.

EDIT: Per figure presenti intendo che ti rendano felice a qualsiasi età, non che ti dicevano a 4 anni "CHE BEL BAMBINO" e dopo quando cresci ti cagano il cazzo e non ti dimostrano niente.

Messaggio modificato da Federico Ronaldo il 24 febbraio 2013 - 15:32

La Firma non deve superare i 600 pixel di larghezza, i 250 pixel di altezza e i 90KB di peso.

[center][img]https://31.media.tumblr.com/0f68b214e263d129fcc3a2d58b490e2b/tumblr_inline_n0k2sfMxju1rvco8p.gif[/img][/center]
0

#9 L'utente è offline   fedruzzo15 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 368
  • Iscritto il: 04/12/11
  • Provenienza:Puglia
  • GTA Preferito:GTA IV

Inviato il 24 febbraio 2013 - 15:37

Fede il bello è che con gli amici va tutto benissimo :asd:
L'unico "problema" è la scuola, ma se voglio proprio dirla tutta mi sento molto più rilassato e libero ora che non studio e non m'impegno che prima.
Quando sono con gli amici mi diverto e mi dimentico totalmente della famiglia, sono totalmente spensierato, quando torno a casa invece è sempre un problema perchè ho sempre tutti davanti agli occhi... infatti se posso cerco sempre di stare fuori casa e alla larga da loro e se sono costretto a rimanerci rendo loro la mia presenza un'inferno.

Poi boh, sarà che ho la capacità di guidicare offuscata ma non ricordo nessuno dei miei famigliari che mi abbia reso felice anche all'età attuale, anzi più crescevo più mi "abbandonavano".
0

#10 L'utente è offline   Qwerty 

  • Ex galeotto
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 7299
  • Iscritto il: 05/03/08
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 24 febbraio 2013 - 16:16

fedruzzo, hai 17 anni e sei nell'età in cui l'adolescenza sta per finire e dove incomincia quella fase in cui la vita dovrai costruirtela piano piano
non sopporti la tua famiglia? bene
non te ne frega? tanto meglio :gh: 1 anno, ti diplomi, cerchi di trovarti un lavoro al più presto e te ne vai da quella merda
non sarà per niente facile, lo so, ma devi solo avere un pò più di pazienza
0

#11 L'utente è offline   Fexamir 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 3054
  • Iscritto il: 26/09/08
  • Provenienza:SPARTA
  • GTA Preferito:GTA: San Andreas

Inviato il 24 febbraio 2013 - 19:16

se non so matti non ce li volemo insomma
0

#12 L'utente è offline   EM vts 

  • Esecutore
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 5171
  • Iscritto il: 27/07/09
  • GTA Preferito:Sconosciuto

Inviato il 24 febbraio 2013 - 20:00

Potreste chiedere aiuto ai servizi sociali, o scappare di casa. Se non fate nessuna delle due cose vuol dire che tutto sommato va ancora bene.
Il mindfucker®

My ex car Immagine Postata
My current car Immagine Postata

Immagine Postata Immagine Postata Immagine Postata

Conosciuti di persona Sanchez a Cecina (LI), Fabio 206 a Genova, Saint Jake e Kraff a Crema, Lex aka Don B. a Milano, ste001 a casa mia DOPO DUE ANNI DI TENTATIVI FALLITI, Epsi a Taormina.
ps: Cecco91 non si è presentato a Crema [ :-p ], ste001 è un paccaro pur abitando a 1 km da me.

0

#13 L'utente è offline   fedruzzo15 

  • Fuorilegge
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 368
  • Iscritto il: 04/12/11
  • Provenienza:Puglia
  • GTA Preferito:GTA IV

Inviato il 24 febbraio 2013 - 21:49

Non ne avrei motivo visto che non vengo nè maltrattato nè mi fanno qualsiasi cosa che necessiti lachiamata dei servizi sociali.. e per quanto rigarda miopadre è due anni che non alza più le mani a nessuno, ora si limita a rompere a voce. Per quanto riguarda lo stare a casa ti rispondo dicendo che infatti tento di stare fuori il più tempo possibile visto che come prima cosa mi scoccio un po' a stare senza far nulla a casa e secondo perchè voglio avere meno tempo possibile i miei davanto agli occhi. Poi non ho mai chiesto di essere aiutato ad uscire da questa situazione visto che comunque non mi fa star male, semplicemente mi danno fastidio i miei

PS se ci sono alcuni errori di battitura è perchè sono da cellulare
0

#14 L'utente è offline   Enib 

  • Assassino
  • Gruppo: Utenti
  • Messaggi: 6442
  • Iscritto il: 13/07/06
  • GTA Preferito:GTA V

Inviato il 24 febbraio 2013 - 22:27

Chi ti ha dato telefono, pc, da mangiare tutti i giorni, un letto, un tetto, la possibilità di studiare (libri e materiale scolastico incluso) e tante altre cose?
Bene, la risposta la sai, ora mostrati un po' più grato di quello che hai e pensa a SE NON LE AVESSI. Se il problema è il tuo carattere devi per forza risolvere te, comunque tranquillo che a quell'età burrascosa ci passano più o meno tutti, è normale. Anch'io tempo fa ero il classico boccia che faceva tutto quello che gli dicevano, messa inclusa :asd: ma poi è normale che si cresce e le scenate le ho fatte pure io... ma poi pensa appunto che siete tutti sotto lo stesso tetto (per fortuna) e quindi incazzarsi l'uno con l'altro è controproducente.
Se ti sale la rabbia per qualche cosa svagati con la musica, sport o altro tipo videogiochi ma cerca di non fare pesare le incazzature su altri. E se c'è qualche membro della famiglia (non ho letto tutto il topic) che non ti va a genio sii tu l'esempio da seguire, il superiore che si comporta a modo B)
0

Pagina 1 di 1
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

1 utenti stanno leggendo questa discussione
0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi